Traversata atlantica

Posted from Avio, Trentino-Alto Adige/South Tyrol, Italy.

Ci siamo, abbiamo una data di partenza: ci imbarcheremo da Copenhagen il 30 di settembre per raggiungere Miami il 15 ottobre, con soste a Lisbona e Madeira!

Non siamo ancora partiti e già questo viaggio ci stupisce: pensavamo di escludere gli Stati Uniti dal nostro itinerario e invece, dopo giorni di ricerche estenuanti, la tratta navigabile più economica che siamo riusciti a trovare arriva proprio lì. Altra grande sorpresa è stato scoprire che le navi cargo, con cui inizialmente avevamo pensato di attraversare l’Atlantico, sono in realtà fuori dalla nostra portata in termini di budget e, incredibilmente, quella con cui viaggeremo è una nave da crociera. Il vascello norvegese ha terminato la sua stagione nei mari del nord ed attraverserà l’oceano per iniziare la stagione ai Caraibi. Questa traversata la fa solo due volte l’anno: una volta per andare di là e una volta per tornare di qua. Mentre va di là ci accompagna nella nostra prima tratta oceanica, per farci scoprire se soffriamo il mal di mare e se riusciremo a non impazzire a bordo per così tanti giorni di fila. Vedremo. Ora dobbiamo capire quali città europee vogliamo toccare prima di raggiungere Copenhagen.

Nel frattempo stiamo svuotando casa. Abbiamo a disposizione un bello spazio lungo e stretto nel sottotetto dei genitori e in questi giorni stiamo ringraziando l’inventore del gioco Tetris, di cui eravamo campioni da bambini, che ci ha dato l’abilità di prevedere gli incastri più impensati. Peccato che i pezzi coi quali giochiamo ora non abbiano più le forme di quelli con cui giocavamo negli anni 80!

Navigazione articolo

  10 commenti riguardo “Traversata atlantica

  1. Daniela
    28 Agosto 2012 alle 20:32

    La casa dei nani!!!! o degli gnomi?? 🙂

  2. jessie carfora
    2 Settembre 2012 alle 15:58

    ragazzi,bravi e bello il nuo vo look!tanto il mondo va male anche se si sta fermi a lamentarsi.quindi tanto vale creare energia e FARE!sto aprendo la nuova scuola qui a Chianciano,grandi faticate ma anche qui se non ti muovi tu…..dai teniamoci in contatto!

  3. 2 Settembre 2012 alle 16:28

    Sandefjord es parada obligatoria!!! 🙂

  4. Emanuela
    3 Settembre 2012 alle 14:20

    che dire se non che vi invidiamo un sacco e vi seguiremo passo a passo curiosi viaggiatori come voi;) approposito noi siamo in Asia per Natele e Capodanno, ma mi sa che avete cominciato il giro dall’altra parte…si dice che il vaiggio non è altro che una meravigliosa esperienza di se stessi;)

  5. Naike
    7 Settembre 2012 alle 20:53

    Ma il viaggio in nave alla fine è una crociera turistica o la nave fa il tragitto vuota e vi siete imbarcati come mozzi? 😛

  6. Dorothy and Martin Vota
    15 Settembre 2012 alle 04:18

    So far, we are enjoying reading the beginning of your trip. Your new picture is great. Will keep in touch.

  7. Franco
    20 Settembre 2012 alle 11:55

    Oh, oh…. Quel baule nella fotografia mi pare di conoscerlo….

  8. Gianfranco e Paola Salomi
    20 Settembre 2012 alle 15:46

    Carissimi Ale ed Elisa, vi leggiamo sempre per sentirvi vicini e vi seguiremo nel vostro peregrinare, per i bagagli non possiamo darvi suggerimenti perchè , almeno io sono una chiocciola che si porterebbe dietro anche la casa se potesse. Prima che partiate ci faremo sentire per telefono per dirvi arrivederci a voce. Un grande abbraccio ad entrambi e in….alla balena.

  9. Max
    23 Settembre 2012 alle 10:31

    Ciao e complimenti per l’iniziativa. È possibile seguirvi ed accompagnarvi su Twitter?

  10. 11 Ottobre 2012 alle 14:44

    Hey!! buone notizie!!
    vi integriamo fra i nostri blog di viaggio, vi scrivo una mail cosi’ vi spiego meglio 🙂
    e concordo con l’idea di un twitter ad hoc, potrebbe essere simpatico per mandare info sul vostro percorso, ha il vantaggio di essere “sintetico” come mezzo 🙂
    bacioni, ciao!!
    ga

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *