Shanghai, 4 anni dopo…

Posted from Shanghai, Shanghai, China.

Ancora ricordo la prima volta che arrivai a Shanghai: era il 16 gennaio 2006, un freddo cane, una nebbia tipo pianura Padana in novembre e una pioggia che mi accompagnò per un mese intero, ininterrottamente… Venivo qui da sola, per uno stage di tre mesi in un’azienda cinese, ma l’unica parola di cinese che sapevo (imparata sull’aereo) era xie xie: grazie. I previsti tre mesi sono poi diventati quasi tre anni; tre anni in cui questa città mi ha regalato emozioni molto contrastanti, amicizie fortissime che proseguono tutt’ora, in cui ho imparato ad amare una lingua e una cultura che prima di venire qui non suscitavano in me alcun interesse.
Da quando ci conosciamo, Ale non fa altro che sorbirsi storie di luoghi, persone ed eventi legati a questa città a cui non riusciva ad associare un’immagine. Finalmente posso condividere con lui un po’ di questa vita vissuta qui, presentargli gli amici, e fargli vedere i luoghi di cui gli ho tanto parlato! Shanghai ci ha accolti con la stessa pioggia e la stessa nebbia che aveva accolto me nel gennaio 2006; faceva solo un po’ meno freddo stavolta! Le prime due notti qui non ho dormito: continuavo a fare mentalmente il ripasso di tutti i ristoranti dove portarlo, gli amici da fargli conoscere, le cose turistiche da visitare e le cose più tipiche che magari scopre solo chi vive qui (mercati ecc).
Abbiamo già fatto una bella full full immersion nella città, con ascesa mozzafiato al 100° piano dell’osservatorio più alto al mondo, visita al museo dell’urbanistica dove c’è un plastico di tutta la città grande circa 20×20 metri e, dato l’irrisorio costo di 3 euro

a testa, giretto sul bus turistico scoperto (sia questo sia l’osservatorio non c’erano nel 2009, quando sono partita definitivamente da qui). E’ bellissimo per me vedere questa città attraverso gli occhi di Ale: i suoi scatti mi fanno provare emozioni nuove verso una città per me tanto famigliare e mi fanno riscoprire cose che per abitudine non noterei nemmeno più! Gli sto facendo conoscere amici di cui finora aveva solo sentito parlare e per loro è bello rivedermi non più sola ma insieme a mio marito. Stiamo facendo anche strepitose esperienze culinarie (presto aggiorneremo la rubrica) e Ale mi ha confessato che non mi credeva quando gli dicevo che in Cina avremmo mangiato bene!
Domani andremo all’ufficio immigrazione per richiedere l’estensione del visto di un ulteriore mese e ci accompagnerà Yimei, un’amica cinese cresciuta in Italia che ha deciso di fare con noi la lunga coda per inoltrare la richiesta. Speriamo che questo appoggio locale possa essere d’aiuto e da “raccomandazione” per ottenere l’estensione, che non è scontato ci rilascino.

  10 commenti riguardo “Shanghai, 4 anni dopo…

  1. Amedeo
    25 maggio 2013 alle 12:47

    Ed io mi emoziono con voi!

  2. simona
    25 maggio 2013 alle 16:00

    Che meraviglia Eli far assaporare ad Alessandro le esperienze che hai vissuto in questa splendida città e viverne insieme innumerevoli altre! Buona vita! Un bacione, mamis

  3. Tita & Lolli
    25 maggio 2013 alle 17:58

    Che bello poter ritornare ed incontrare le persone che avevi conosciuto, e che bello per noi poter vedere immagini di una città quasi futuristica…. Noi che da qui immaginiamo che la Cina non sia così all’avanguardia, ma vedendo le immagini (come si dice qui) ci mangiano proprio i gnocchi in testa!!!! Città del genere da noi proprio non esistono…. Poi il pensiero di quanti milioni di abitanti fa ogni città…. Quasi incomprensibile per noi!
    Ciaoooo!

  4. Emiliano Bedei
    25 maggio 2013 alle 18:05

    Fantastico. Finalmente quelle gioie e questa gioia la puoi dividere con Ale. Emozionante direi.
    Vi lascio soli immersi nei ricordi di Eli.

    CIao a prestissimo
    Emiliano ed Elena

  5. Matias Chiriotti
    25 maggio 2013 alle 20:16

    muy bueno el articulo! sigan disfrutando!

  6. Fabri&Eli
    25 maggio 2013 alle 22:20

    Grazie per le emozioni che continuate a regalarci… Ogni tanto possiamo sembrarvi assenti perchè non commentiamo i vostri post ma credetemi non è così, carichiamo quasi ogni giorno la pagina del vostro sito… semplicemente siamo senza parole… le vostre parole e le vostre foto emozionano e stupiscono ogni volta tantissimo!
    ma eli… un giro al vecchio posto di lavoro pensi di farlo??? potresti provare l’emozione di sederti per un minuto alla tua “vecchia” scrivania che dici??!!

  7. Cristina
    27 maggio 2013 alle 14:05

    Che bel racconto! Foto eccezionali!
    Tutto sempre emozionante!
    Cristina ch

  8. Donatella e Carlo
    28 maggio 2013 alle 08:53

    Le foto sono straordinarie e la narrazione molto coinvolgente…sembra di esserci
    un abbraccio

  9. ale
    29 maggio 2013 alle 09:02

    …nel 2006 noi eravamo con voi!!!!!cin piacerebbe saire sul primo aereo per rifare ancora tutto insieme!!!!!!amiamo la cina forse perche l’abbiamo vista e vissuta insieme!!!vi vogliamo troppobene!le foto sono stupende …come sempre

  10. elisa
    10 giugno 2013 alle 12:13

    CIAO RAGAZZIIII SIETE IL MIO MITO!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *